"Sempre un passo... Indietro" - di William Cavaglieri

“Sempre un passo… Indietro” – di William Cavaglieri

 

 

 

 

Sempre un passo… indietro…

Due articoli fa parlavo di come Angelo della Restaurazione avrebbe spostato parecchio il metagame; un articolo fa accennavo al fatto che Geist Incatenato era ben posizionato nel vecchio tipo2… Se avessi fatto 2+2, avrei evitato di sbatter fin troppo volte contro queste carte…

 Rampicanti Stritolatori Smembrare Mirare Alla Gola Bruciare

Insomma, la mia lista di UR Delver con i Geist Incatenato, che mi ha dato delle belle soddisfazioni per un paio di settimane, poi è lentamente diventata una ciofeca per colpa di una sola nuova carta: Angelo della Restaurazione!

Angelo della Restaurazione

 

– Delver UW è diventato un po’ troppo forte, portando a un sacco di odio extra; come accennato prima, questo odio funziona anche contro Geist Incatenato, danni collaterali che avrei dovuto calcolare;

– Gli spot removal rossi per Scopritore di Segreti hanno perso molto valore, perché dal 4° turno in poi non si possono mai giocare con tranquillità; specialmente le stregonerie, come Pilastro di Fiamme.

– Mentre le vecchie liste di Delver avevano solo Vapori Insidiosi per gestire un Geist Incatenato, potete immaginare chi ha iniziato a bloccarlo con gusto…

Delver col rosso resta una versione che se la gioca molto meglio contro mazzi a creature, principalmente per Falò dei Dannati – ma il mirror di Delver resta indigesto. Le versioni di UR molto aggressive con Pedinatore Invisibile  se la giocano meglio, ma poi soffrono i Falò dei Dannati altrui… Dopo molte evoluzioni, ho finito per abbandonare i Delver stessi orientandomi su una lista di questo tipo:

 

Main Deck


Sfinge Consacrata

Tamiyo, Saggia della Luna

Geist Incatenato

Mago Lanciorapido

Indebolimento Magico

Smembrare

Go for the Throat

Ponderare

Sonda Gitaxian

Bagliore Sferzante

Cumulo di Cianfrusaglie                                  

Falò dei Dannati

Grotta delle Anime

Rupi di Fenditura Nera

Sponde di Macchianera

Faro Diroccato

Catacombe Allagate

Cascata Sulfurea

5 Isola

1 Montagna 

 

 

Sideboard


2 Lama del Fato

3 Reclute Zelanti

3 Devil’s Play

1 Bagliore Sferzante

2 Pilastro di Fiamme

2 Bruciare

2 Macchina dei Wurm Attorcigliati      

        

 

 

 

Detto questo, il mazzo è uno strano mid-range con alcune carte forti in aggro, tipo Falò dei Dannati, e altre tipiche da mazzo di controllo, come Bagliore Sferzante, fatto per uno specifico metagame – se non ci fosse la manipolazione di Ponderare e Mago Lanciorapido, sarebbe un’accozzaglia di carte forti. Cumulo di Cianfrusaglie ha la stessa funzione delle due carte precedenti, e in un mazzo di questo tipo è quasi uguale a Concentrare: ci sarà sempre una carta semi-inutile nel matchup di cui disfarsi. A dirla tutta, la versione UW midrange è più solida e ha sinergie migliori in generale, ma questa se la gioca meglio contro i vari Naya, RG aggro, Zombie, specialmente grazie alle rimozioni di massa. Ovviamente non sarebbe un delitto tagliare Geist Incatenato per qualcos’altro, giocando una lista ancora più controllosa, ma non amo i mazzi che uccidono a Natale; ricordatevi inoltre che i removal del vostro avversario verranno usati comunque sui Mago Lanciorapido, quindi a quel punto non è un delitto giocare una decina di creature. Concludendo, giocare Ponderare e vedere un Falò dei Dannati è una bella sensazione, e non ci si sente così imbarazzati quando lo si rivela di Miracle.

Un altro mazzo che mi dato discrete soddisfazioni fino all’avvento di UW Midrange è una variante di RG Aggro basato su questo assunto: volevo una lista che battesse UW Delver, Esper Control e Wolf Run Ramp. Non proprio facilissimo: Giorno del Castigo, Titano Primitivo e Geist di San Traft sono tre problemi ben diversi. Un buon piano per battere Delver è mettergli molta pressione per non dargli tempo di “scombare” con le sue sinergie; per battere Giorno del Castigo, Rapidità (nel senso della abilità), Rigenera e danni diretti sono la risposta migliore; per battere i Titani, bisogna barare in qualche modo…

 

Main Deck


Grotta delle Anime 

Riserva dei Lupi di Kessig 

Dirupo delle Radici 

Gola di Linea Ramata 

Foresta

Montagna

Uccelli del Paradiso 

Elfi di Llanowar 

Emissario Viridiano 

Geist dalle Radici Strangolanti              

Lupir Vendicatore 

Ranger delle Terre di Confine 

Thrun, l’Ultimo Troll 

Eroe di Cresta Oxid 

Lupir Cuore d’Argento 

Falò dei Dannati 

Vendetta del Braccato 

Striscia ad Arco 

Smembrare 

 

Vendetta del Braccato

 

Sideboard


Lama del Fato

Reclute Zelanti

Devil’s Play

Bagliore Sferzante

Pilastro di Fiamme

Bruciare

Macchina dei Wurm Attorcigliati      

 

 

Cercherò ora di spiegare molte delle scelte che potranno sembrare strane.

Vendetta del Braccato – estremamente sottovalutato, non sono poche le situazioni in cui pescarlo è meglio che pescare Falò dei Dannati: o perché le creature avversarie sono troppo grosse (Titano…), o perché 6 schiaffi in miracolo sono moolto meglio di niente quando l’avversario non ha creature… Ovviamente basta una removal a fermare Vendetta del Braccato, al contrario degli altri miracoli– un motivo in più per giocare Thrun, l’Ultimo Troll, infatti. A sei mana è una spell più che decente, almeno finché tutti i controlli si tapperanno out per giocare Titani e mostri simili.

Emissario Viridiano – niente di sgravato, e quando viene copiato da un clone avversario uno vorrebbe un po’ spararsi. Ma mentre le mani con troppi Elfi di Llanowar e Uccelli del Paradiso tendono a esplodere (in faccia) contro chi gioca rimozioni di massa come appunto Tempesta di Scorie e Giorno del Castigo, questo onesto operaio offre un po’ di resistenza e una preziosa terra per i nostri costosi miracoli.

1 Uccelli del Paradiso – sostanzialmente è Elfo di Llanowar numero 5; la mancanza di un punto di forza è una pecca non piccola, ma a volte il mazzo fa fatica a trovare il secondo mana rosso.

3 Ranger delle Terre di Confine – come Emissario Viridiano, un corpo a caso che aiuta a dare benzina ai vari miracoli e alle 3 Riserva dei Lupi di Kessig.

4 Lupir Vendicatore – quattro perché è un po’ la carta tuttofare contro i mazzi che volevo battere: raramente eccellente, ma sempre buona a schivare Indebolimento Magico, Giorno del Castigo, etc.

2 Thrun, l’Ultimo Troll – Thrun e Lupir Vendicatore sono andati alla stessa scuola, ma chiaramente Thrun ha imparato meglio. Solo due perché, giocando tanto mana, un mazzo di questo tipo non si può permettere pescate morte. Thrun più Vendetta del Braccato è una combo scorretta, se non altro perché è così difficile da fermare e fa tanto, tanto male.

4 Eroe di Cresta Oxid – sempre inaspettato, l’ho preferito a Cavalcainferno perché non viene stirato da un Angelo della Restaurazione e aggira i fastidiosi token di Anime Indugianti e Covo nella Brughiera. Più di una volta ho vinto una race perché il mio avversario ha tenuto in difesa una Giuntatrice di Lame o un Elfo di Llanowar.

1 Striscia ad Arco  Penso che in questo momento sia l’unico removal che può dare soddisfazioni contro tutti – perfino contro Esper Control, che di solito ignora i removal nei primi turni perché ha solo i token di Anime Indugianti. Resta l’unica carta mediocre contro tutti e tre i nemici “giurati” da questo mazzo, ma è l’unica concessione che ho fatto per il mirror e contro Zombie. Perché solo 1? Beh, ha una funzione simile a quella di Falò dei Dannati, vedetela come una quinta copia che sta meglio in curva.

0 Huntmaster of the Fells di base. Huntmaster è una carta fortissima, probabilmente sbagliata; infatti lo sanno tutti e sono ben pronti a giocarci contro. In poche parole, Huntmaster muore troppe volte senza aver fatto nulla per i miei gusti. Una cosa buffa che ho notato giocando a Rimini però è che il valore di Huntmaster cambia molto dal vivo rispetto al gioco online… Per il semplice fatto che online il livello è più alto, mentre al ptq molto spesso i miei avversari hanno sbagliato a giocarci contro, principalmente per inesperienza.

E ora i cambi da side. Come sempre, vi ricordo che vanno adattati alla situazione, alle carte che vi aspettate dal vostro avversario, se partite o andate secondi…

Vs Delver Aggro

4 Capocaccia delle Colline 

3 Rampicanti Stritolatori

– 3 Vendetta del Braccato

2 Lupir Cuore d’Argento

– 2 Eroe di Cresta Oxid

Come potrete immaginare questi cambi da side sono fatti in funzione di Vapori Insidiosi. Se dovessero trasformarsi in una versione più di controllo post side, tenete in considerazione la sideata che segue.

VS UW Midrange

4 Capocaccia delle Colline 

3 Rampicanti Stritolatori

2 Ancient Grudge

-4 Eroe di Cresta Oxid

-1 Striscia ad Arco

-3 Emissario Viridiano

-1 Vendetta del Braccato

Magari questi cambi sono un po’ rischiosi, ma la partita va spesso per le lunghe e UW Midrange deve spesso tapparsi out, rendendo Lupir Cuore d’Argento e Vendetta del Braccato carte più forti che contro Delver. Se tengono gli Indebolimento Magico post side, suggerisco di usare i cambi contro Delver aggro.

Vs Esper Control

2 Reclute Zelanti

-1 Smembrare

-1 Striscia ad Arco

Molte liste di Esper control hanno la maggior parte delle Removal come stregonerie, rendendolo particolarmente vulnerabile a questo tipo di lista.

Vs Wolf Run Ramp

2 Reclute Zelanti 

2 Lupir Cuore d’Argento

-1 Smembrare

-1 Striscia ad Arco

-1 Eroe di Cresta Oxid

-1 Falò dei Dannati

Fintanto che Wolf Run Ramp non inizierà a giocare più risposte contro Wolfir, resta un ottimo matchup, e in ogni caso soffre Vendetta del Braccato.

Vs Zombie

4 Capocaccia delle Colline 

1 Macchina dei Wurm Attorcigliati 

1 Striscia ad Arco

-3 Vendetta del Braccato

-1 Smembrare

2 Lupir Cuore d’Argento

Certe mani di Zombie non possono essere battute, ma per il resto, si vince abbastanza facile. Se volete migliorare ulteriormente il matchup, inserite altri modi per guadagnare vite, come anche SfondacranioVendetta del Braccato non è brutta contro Zombie, semplicemente le altre opzioni sono più “stabili” e controllabili.

 Vs RG Aggro

Capocaccia delle Colline

Macchina dei Wurm Attorcigliati 

Striscia ad Arco 

Lupir Cuore d’Argento

-4 Eroe di Cresta Oxid

-4 Geist dalle Radici Strangolanti

Questo piano da side è un po’ sperimentale: il Geist dalle Radici Strangolanti è una carta veramente forte, specialmente pre-side; sto provando a toglierlo nel mirror perché, post side, quello che conta è il ciccione più grande, ci sono fin troppi modi per fermarlo e alzando la curva non me la sento di togliere le altre carte a basso costo, visto che aiutano tutte a raggiungere i fatidici 5 mana per Lupir. Dismember è abbastanza brutta in mirror, ma uccide Lupir Cuore d’Argento, almeno fintanto che l’abilità Unione d’Anime è in pila.

Vs mazzi Pod vari

Questi mazzi esistono in varie versioni e gradazioni: da quelle più aggressive con gli Zombie a quelle più controllose che arrivano fino ad Elesh Norn, Grande Cenobita. Proprio perché ci sono troppe variabili, non ho un piano preciso: diciamo che di solito uso una via di mezzo tra quello contro Zombie e quello contro UW Midrange; l’unica differenza è che contro questi mazzi Vendetta del Braccato è sempre forte, e non ne tolgo mai nessuna.

 

Concludendo, questa lista di RG aggro ha notevoli punti a favore; a Rimini ho portato qualcos’altro perché:

– Questa lista soffre un po’  Giuntatrice di Lame, anche se Antico Rancore aiuta;

– RG aggro stava tornando popolare, e contro di loro la mancanza di Zenit del Sole Verde si sente;

– Avevo una lista un po’ più sperimentale ma più divertente, di cui parlerò nel prossimo articolo;

– A volte avevo la sensazione che gli mancasse qualcosa… Qualcosa di… diciamo… Dragoso…

Nibbio Infernale dalla Mascella Tonante

 

E con questo è tutto. Nel prossimo articolo un breve report del GP Trial Modern e del PTQ che ho giocato a Rimini. 

Come sempre, scrivete pure tutte le vostre domande nei commenti. Alla Prossima!