L'Universo di Warhammer 40.000 - Parte sesta

L’Universo di Warhammer 40.000 – Parte sesta

Bentornati alla fulgida rubrica sull’universo 40K! Dove nonostante perfide macchinazioni traditrici, sciami ipergalattici di blatte assassine e guerre apocalittiche, non si muova nemmeno una foglia… Il background è sempre quello da anni e con piacere ve lo raccontiamo alla nostra maniera.

Piccola premessa: dovete sapere che un bel dì uno dei due scrittori di questa marea di minchiate aveva iniziato come primo esercito del 40k proprio i Grey Knights… d’ora in poi abbreviati con GK. È comprensibile che attendesse con ansia l’uscita del nuovo manuale dei GK. Come avrete modo di scoprire anche voi dopo aver letto l’articolo, le sue viscere si rivoltarono più e più volte nel tentativo di fuoriuscire dalla propria sede per insultare di persona gli autori del suddetto manuale… Buona lettura!

 

I CAVALIERI GRIGI

Gli albori: i GK sono speismarin che si dedicano alla caccia e alla distruzione dei demoni, per far ciò al meglio sono equipaggiati con le armi più faiche che l’imperium dell’uomo abbia creato e tra i propri membri annoverano i più puri dei puri… a fine manuale alleghiamo la tabella di purezza.

L'Universo di Warhammer 40.000 - I Cavalieri GrigiI GK nacquero durante il periodo chiamato “l’eresia di Horus”. L’imperatore (ricordate quello non totalmente divino? Né cane, né lupo, sa solo quello che non è) ebbe un’idea geniale, al livello della GW. Capendo che la nemesi dell’umanità è il CAOS (hell yeah!) decise di creare un corpo elitario di marines per combattere questo nemico.

Lo psicologo imperiale quella mattina teneva una conferenza su come fosse contro la morale imperiale farsi le pugnette pensando alle demonette di Slaanesh. Abbandonato a sé stesso, l’Imperatore pensò. OH mio Dio! No, oh mio Semidio!!! Il sommo leader del genere umano prese sotto braccio Malcador il sigillita e gli chiese un piccolo favore; ingenuamente Malcador accettò pensando di dover solo prestare la spalla per i piagnistei dell’imperatore o di dovergli offrire un caffè, niente di serio. Dal nulla gli venne chiesto, con la sola forza della mente, di trasportare mille tizi sconosciuti su un pianeta, spostare il pianeta in un’altra dimensione (abitata da demoni sanguinari razzisti verso gli immigrati dimensionali clandestini), schermare la superficie del pianeta con scudi protettivi al fine di proteggere i mille fortunelli dall’eresia scatenatasi e permettere loro di addestrarsi con l’obbiettivo di diventare l’arma suprema contro il Caos.

L'Universo di Warhammer 40.000 - I Cavalieri GrigiAnalizziamo un secondo la situazione. A parole è tutto facile no? Ma… un povero pirla, un umano convinto da un pazzo in astinenza da vicodin a far che? Spostare un pianeta in una dimensione demoniaca?!?! Per combattere il Caos??!? Lì dove i demoni regnano sovrani e corrompono qualsiasi cosa vi entri??! Lì dove il tempo no ha significato e la materia viene plasmata dai pensieri di quattro incazzosissime divinità?!? Siamo seri, gli avrà risposto picche aggiungendo un “ahahah, tra le tue tante idee di merda questa me la segno” e se ne sarà andato per la sua strada. No. Ci spiace, ma noi riportiamo solo i fatti. Andò esattamente come abbiamo poc’anzi annunciato. Il pianeta venne spostato, gli scudi eretti, i tizi addestrati… il tutto mentre la guerra infuriava e con i demoni turlupinati da mille falsi permessi di soggiorno.

Bene, con queste premesse abbiamo di che divertirci!

Essendo i GK i più puri tra i puri degli speismarin (che ricordiamo essere i più puri dei puri nell’imperium) partono di base “puri alla seconda”. In base al grado di purezza vengono assegnati a diverse mansioni sul campo di battaglia. Più si è puri, più si scalano le gerarchie. In ordine abbiamo: assaltatori puri2, intercettatori puri3 e via discorrendo. I più puri dei puri dei puri, sono ovviamente i purificatori che oltre a schifare tutti gli altri GK (compresi i gran maestri) con frasi derisorie di alto lignaggio “gnegne io sono più puro di teee” e con lo schiaffo del soldato in puro nonnismo, hanno una stanza tutta loro in cui nessun altro può entrare. Nessuno sa cosa ci sia, si sa solo che ogni tanto la stanza trema dalle fondamenta e i purificatori vi si rinchiudono e nessuno sa cosa accade. Secondo noi è uno scherzone, ripetuto periodicamente, per sfottere i poveri babbioni che ci cascano ogni volta, così da mantenere questa aura di superiorità! Ma anche se ci fosse un pericolo mortale per la galassia chiuso nello sgabuzzino dei purificatori, cosa facciamo? Lasciamo la responsabilità di tutto a quei venti spocchiosi o vediamo almeno di cosa si tratta? La prima ovviamente, perché loro hanno un grado di purezza in più e hanno ragione per questo. Un sistema affidabile e sicuro. Si vede che il viaggio nel warp non deve aver fatto troppo bene, soffriranno di warp-lag.

L'Universo di Warhammer 40.000 - I Cavalieri GrigiNella loro sacra crociata i GK sono affiancati dall’inquisizione: un ordine nato per combattere i nemici dell’imperium che si annidano in seno ad esso, diviso in tre sezioni specializzate nell’affrontare minacce particolari. La sezione che collabora con i GK è l’Hordo Malleus. Gli inquisitori dispongono di potere illimitato all’interno dell’imperium e lo sfruttano per farsi pagare il pianeta da amici seduti al senato imperiale per poi, una volta sgamati, sbraitare stupiti “se becco chi ha fatto la spia lo brucio sul rogo!”.

Oltre a ciò hanno anche la possibilità di accedere agli armamenti più strani ed esotici dell’arsenale imperiale, tra questi figurano: spade demoni… oh scusate, Angeliche! granate all’LSD, raggi convertitori (nonché siluri fotonici e phaser intergalattici)e bombe nucleari tattiche da lanciarsi A MANO assaltando il nemico a una distanza massima di 50 metri… senza subirne le conseguenze, non sarebbe da vero inquisitore!

Come non bastassero gli armamenti sopra citati, gli inquisitori annoverano tra le loro schiere crociati armati fino ai denti (con armi degne di un comandante di settore), assassine del culto della morte vestite di latex (non tanto per il combattimento quanto per il morale), umani posseduti da entità demoniache portati a passeggio come fossero chihuahua e, dulcis in fundo, scimmie. Sìsì, proprio dei bonobo, allegri scimpanzé dal manto arancione che invece di tirarti le feci come allo zoo, prendono pistole laser e le trasformano in un distruttivo super laser tipo morte nera per intenderci.

Con simili alleati i GK dovrebbero tranquillamente asfaltare qualsiasi minaccia incontrino, MA per guidare queste pure schiere sono necessari dei leader sopra ogni sospetto e di grande abilità marziale nonché tattica.

Il più puro tra questi è sicuramente il Justicar Thawn, meglio conosciuto come Justi-Crist! [si legge craist!] Questo allegrone ogni volta che muore risorge, condannandoci alle sue glaciali battute sul non seguire la luce. Chi non vorrebbe essere comandato da un non-morto mentre combatte i demoni? E poi non vi fareste un paio di domande? “dov’è Thawn? – è morto – poco male, pausa per tutti finché non respawna”.

L'Universo di Warhammer 40.000 - I Cavalieri GrigiProseguendo troviamo l’attuale gran maestro: Mordrak. Costui in realtà è un personaggio molto allegro e spensierato che guida con gaudio i propri speismarin nel fuoco delle battaglie. L’unico suo piccolo, trascurabile difettuccio è l’essere accompagnato dai fantasmi delle sue guardie del corpo morte in battaglia, che lo seguono incessantemente ovunque vada! Peggio del GF, anche al cesso, anche mentre si apparta con le assassine in latex… restano lì e commentano, danno consigli e spronano a migliori prestazioni; un incrocio tra un personal trainer e un vecchio col cappello al cantiere edile.

Non vi sembra strano che i vertici dell’organizzazione anti demone siano o non-morti o perseguitati da essi nel migliore dei casi? .. nel peggiore dei negromanti! E l’inquisizione? Il resto della galassia recita male una preghiera e viene purgata tra le fiamme perché non si sa mai e questi due niente? Vi siete dimenticati? Non saranno mica loro che vi pagano il pianeta?!?!

Dalle pagine di questa rubrica vi raccontiamo in esclusiva l’enorme scandalo:

“Pianetopoli”

pianeti venduti a prezzi di favore in cambio si chiudono entrambi gli occhi sulle magagne dei vertici dei GK..

Passiamo oltre, parliamo invece di un esempio virtuoso, un uomo che non si arrende di fronte alle avversità, un guerriero che sprezzante della morte e della dannazione sfida sul loro terreno le forze della rovina, portando la guerra nei loro stessi domini. No perché un pirla del genere esiste davvero nel BG della GW. Un bel giorno Lord Kaldor Draigo essendo stato maledetto da un demone, decise di affrontarlo da solo per non condannare allo stesso fato i suoi confratelli. Al termine di un epico duello dove uomo e demone lottarono fino all’ultimo respiro, Draigo immerse la fulgida lama nel nero ventre della Bestia ferendola mortalmente; ma dando prova della sua depravata malvagità, per ripagare con la stessa moneta l’eroe, con un guizzo delle sue corrotte membra il demone trascinò Draigo in una fenditura warp dove il prode cavaliere morì combattendo l’ultima battaglia… soverchiato da una marea di demoni infuriati. Una fine gloriosa per un uomo di tal audacia, esempio per i posteri, guida per l’umanità intera, monito per le future generazioni.

Una bella fine, una bella storia con la morale dove l’eroe si sacrifica per salvare la terra. Piace. Non c’è niente da aggiungere se non una lacrimuccia a piè pagina e al massimo una statua in qualche piazza.

L'Universo di Warhammer 40.000 - I Cavalieri GrigiMa secondo voi va a finire veramente così? Ma noooooo!! Il nostro eroe è più vivo che mai! Lui è il più puro! Puro alla decima!! Non può morire! Oppure ha molte controfigure.. Sarebbe logico supporre che una volta finito nel warp dopo un massacrate duello, con la spada rotta, nel regno naturale dei suoi acerrimi nemici (che plasmano la realtà di quel luogo a loro piacimento), il poveretto avrebbe dovuto tirare le cuoia. Invece no. Il primo simpatico indigeno incontrato fu un divoratore di anime (prego di allegare la diapositiva), mite massacratore di mondi, campione del dio del massacro con emorroidi lancinanti e mal di denti perpetuo. Draigo senza colpo ferire lo strangola a mani nude, operazione non semplice visto l’altezza chilometrica del divoratore, gli ruba l’ascia demoniaca, la purifica con la sola imposizione delle mani e si forgia una spada nuova. Fatto ciò da allora vaga per la dimensione demoniaca distruggendo i palazzi di Tzeentch, dando fuoco ai giardini di Nurgle, inchiappettando le demonette di Slaanesh (le uniche che non si lamentano del trattamento subito) e in generale comportandosi come un bullo di periferia in casa d’altri. I Weekend che non ha niente da fare prende il tram destinazione “un pianeta a caso”, esce dal warp con i demoni che si preparano ad invadere il suddetto pianeta, dove trova regolarmente ad aspettarlo un reggimento dei migliori GK… ufficialmente lì per caso anche se ormai non ci crede più nessuno!

Ditemi voi se uno stronzo può sopravvivere da solo in una dimensione demoniaca, senza che impazzisca né che venga corrotto o semplicemente ucciso dai miliardi di demoni che vivono lì dentro.. tra i quali vogliamo ricordare il signor U’zhul lo Spiccateschi, il campione dei sanguinari di Khorne che quando non è impegnato in un’invasione demoniaca, cavalca nel Warp sul suo Juggernaught in cerca di un avversario tanto stupido da accettare la sua sfida. Cos’è non si sono mai incontrati? Non li ha mai presentati nessuno e sono timidi? “Sliding doors” gli fa una pippa!

 

IN GIOCO

L'Universo di Warhammer 40.000 - I Cavalieri Grigi

Nutella Party! Sono sgravi, tanto sgravi che ci fanno schifo. Non abbiamo consigli o opinioni perché qualsiasi cosa giochiate sarà sicuramente sgravata, ignorerà metà delle regole a cui tutti gli altri eserciti sono soggetti e vi farà vincere a mani basse. Arrangiatevi e sappiate che se giocate GK siete sporchi, sgravi e meritate il disprezzo del vostro avversario!

 

 

Al prossimo episodio, sempre su Games Academy, con i Demoni (e ci stava!). 

L’Universo di Warhammer 40.000

 

A cura di Cesa e CescoJamal
Informazioni raccolte dai manuali degli eserciti editi da Games Workshop.