Breve analisi dello Standard, e GW in dettaglio - di William Cavaglieri

Breve analisi dello Standard, e GW in dettaglio – di William Cavaglieri

 

 

 

 

 

Chiedo scusa se sono stato lento a rispondere a chi mi ha scritto la settimana scorsa, ma ero via per lavoro. Come sempre, sono felice di ricevere feedback, idee e quant’altro a will_cava at yahoo.it

Questa settimana vorrei fare una breve analisi dello Standard, entrare nei dettagli del Bianco-Verde ciccioni che ho postato la settimana scorsa e parlare di . Il metagame è cambiato abbastanza rapidamente, con i mazzi molto più definiti, mentre UW flash ha preso il largo. Considerando le opinioni degli autori più affidabili, e i risultati delle ultime settimane, i mazzi di cui preoccuparsi di più sono:

1. UW Flash (a volte col rosso)
2. Bant Control, più eventuali varianti con altri colori
3. Reanimator
4. Midrange a base verde vari, stile Jund
5. Aggro – qua vanno Monored, Zombie e  GWHumans, mazzi con matchup diversi ma che più o meno soffrono le stesse carte;

Fa una certa impressione notare che si può trovare Angelo della Restaurazione in tutte e 5 le categorie; Thragtusk (giuro che cercherò di nominarlo il minimo necessario) è fortemente giocato in 3 delle prime 4; è interessante notare la lenta scomparsa di Falò dei Dannati, Capocaccia delle Colline e soprattutto Mago Lanciorapido, per meglio capire che direzione sta prendendo il metagame: la lenta scomparsa di Falò dei Dannati corrisponde alla crescita media della costituzione delle creature, e a un aumento delle rimozioni di massa rispetto a questa estate.
Si vedono meno capocaccia delle Colline sia perché si vedono meno mazzi rosso-verdi in giro, sia perché era una carta perfetta contro Delver: sia contro la creatura, sia contro la strategia, che era piene di contromagie e carte “di attesa”, che non amano l’abilità “Trasforma”.
Il declino di Mago Lanciorapido si riallaccia parzialmente a un argomento che vorrei toccare nel prossimo articolo, i pattern (inteso come modello o sequenza di avvenimenti) nel game-design; per il momento faccio solo notare che non è più una carta automatica nei mazzi blu, e che perfino nei mazzi fatti su misura, come nell’UW Flash, capita di vederne solo 3 copie, come suggeriva corraggiosamente Jerry Thompson. Sintetizzando, The powers that be, non potendo più correggere la carta, hanno corretto il mondo in cui vive.

3 Plains
4 Forest
2 Cancello della Gilda di Selesnya
4 Boschetto di Petali Solari
4 Grotta delle Anime
2 Distretto di Gavony
4 Giardino del Tempio
4 Pellegrino di Avacyn
4 Campione di Scherma
3 Thalia, Protettrice di Thraben
4 Lossodonte Castigatore
3 Capitano del Distretto
4 Arcangelo Sublime
2 Lupir Cuore d’Argento
4 Talismano di Selesnya
3 Ajani, Evocatore del Branco
2 Anello dell’Oblio
4 Rancore

Sideboard
1 Thalia, Protettrice di Thraben
3 Sigarda, Schiera degli Aironi
2 Battitore di Ulvenwald
4 Cacciatore di Demoni
4 Centauro Guaritore
1 Raggio della Rivelazione

Purtroppo ho avuto poco tempo per testare, quindi c’è sempre spazio per adattamenti e qualche miglioramento. Rispetto alla settimana scorsa, grazie anche ad alcune delle critiche iniziali, ho abbassato leggermente la curva e ho adattato alcune scelte alle liste più popolari:

– Più Thalia, Protettrice di Thraben, perché è piccolo incubo per il mazzo più forte, estremamente fastidioso per Reanimator, e a volte ruba un turno chiave contro rimozioni di massa.
– Più Lossodonte Castigatore, perché stira Angelo della Restaurazione senza problemi e perché l’abilità “incounterabile” sta crescendo di valore.
– Più Talismano di Selesnya, per avere una risposta decente in caso di imboscata di Angelo della Restaurazione, e per permettere alla nuova entrata, Lossodonte, di vincere il combattimento contro Thragtusk senza tirare le cuoia.
– via un Capitano del Distretto perché troppe carte col doppio bianco in mano possono dare di tanto in tanto “hiccup” (letteralmente “singhiozzi”) mentre si sviluppa la curva.
– alcuni piccoli aggiustamenti in conseguenza delle scelte fatte sopra; inoltre un paio di Cancello della Gilda di Selesnya in più, sia per venire incontro ai costi di mana nuovi, sia perché il mazzo se li può permettere: ci sono relativamente poche giocate al turno uno e una curva di mana abbastanza ampia, con giocate fino a 5 mana. Infatti un mazzo con una curva di mana ampia può permettersi un po’ di terre che entrano in gioco tappate, perché statisticamente avrà spesso dei “buchi” in cui non riuscirà a sfruttare tutto il mana. Mazzi con i costi molto bassi invece amano molto meno queste terre, perché puntano tutto sui primissimi turni e vogliono usare tutto il mana sempre.

Fatte queste considerazioni la settimana scorsa, 2 liste di GW saltano all’occhio dopo l’ultimo weekend, entrambe dal GP Charleston: la prima, di Peter Kelly, sembra riconoscere il potenziale di Fencing Ace, con 12 modi per pomparlo. Rispetto alla mia lista prende una direzione incredibile aggressiva, con 35 (!!) creature e solo 20 terre. L’altra lista degna di nota è quella del super pro Brian Kibler, che prende una direzione ben più midrange: con 8 acceleratori a costo 1 (gioca anche Elfo Arboreo) sfrutta molto meglio i drop alti del mazzo, in particolare il redivivo Lupir Cuore d’Argento. Ora non so se sentirmi molto intelligente ad aver rivalutato per primo queste due carte, o un po’ scemo per aver sviluppato una lista a metà strada tra le due, senza davvero prendere una strada precisa: ci sono eccezioni, ma a Magic è meglio avere un lista con un focus preciso che una lista che cerca di fare tutto. Può darsi che la mia lista sia ancora quella corretta, ma solo testando si potrà capire con sicurezza.

Passiamo ora ai cambi da side; i matchup cambiano sensibilmente in base alle liste, quindi prendete le mie affermazioni come basate sull’esperienza e non come verità inmodificabili.

Vs. UW Flash
+1 Thalia, Protettrice di Thraben
+3 Sigarda, Schiera degli Aironi
-2 Lupir Cuore d’Argento
-2 Anello dell’Oblio / Capitano del Distretto / ???

Mentre è facile sapere cosa mettere, cosa togliere dipende un po’ troppo da che direzione daranno al mazzo post side. Se gli daranno un’approccio più di controllo, impostata su Verdetto Supremo e vantaggio carte, è accettabile togliere Talismano di Selesnya e perfino Rancore, se non altro per non rischiare di restare senza minacce e di subire troppo Unsummon e simili. Talismano è però una bella assicurazione sulla vita contro Nibbio Infernale e Picca del Cantarune… Analizzato il metagame, valutate tutte le opzioni e le iterazioni possibili, chiuderei dicendo che non ne ho la più pallida idea, perché tanto si vince facile comunque.

Vs Bant Control
+1 Thalia, Protettrice di Thraben
+3 Sigarda, Schiera degli Aironi
+1 Raggio della Rivelazione
-2 Lupir Cuore d’Argento
-3 Lossodonte Castigatore

Matchup relativamente difficile ma non impossibile, dipende molto da cosa giocano; in linea di massima si fa più fatica contro le versioni con più disruption e meno creature – è più facile ignorare un Centauro Guaritore che un removal. Purtroppo non ho trovato una carta da side che mi soddisfi appieno: Trionfo della Ferocia è al top contro le versioni più lente, ma impallidisce quando sparano una Rivelazione della Sfinge sostanziosa. Sottilmente potente Melma Acida, visto che prima o poi hanno bisogno di tutte le terre e tutti i colori, ma senza Angelo della Restaurazione da sola non basta. Calice della Vita sembra fighissimo, ma va bene per altre versioni di GW con Thragtusk e soci, non per questa.

Vs Reanimator

+1 Thalia, Protettrice di Thraben
+4 Cacciatore di Demoni
-4 Lossodonte Castigatore
-1 Ajani, Evocatore del Branco

Tra Talismano di Selesnya, Thalia, Anello dell’Oblio e post side anche Cacciatore di Demoni, raramente riescono a tenere in campo a lungo uno dei loro ciccioni, rianimati dal cimitero e non. Inoltre Reanimator gioca pochi removal, rendendolo un avversario facile da battere, almeno fintanto che prediligeranno le creature alle rimozioni per tenere il campo all’inizio.

Vs Jund

+3 Sigarda, Schiera degli Aironi
+3 Cacciatore di Demoni
-3 Ajani, Evocatore del Branco
-3 Thalia, Protettrice di Thraben

Qua le scelte possono variare molto: ci sono versioni che hanno mille modi per ammazzare Lupir, e altre che hanno solo 4 rimozioni per Arcangelo Sublime. Il fatto che siano mazzi con un po’ di tutto rende tra l’altro difficile capire l’esatto mix che giocano – non che abbia troppa importanza, visto che, non potendo aggiustarsi le pescate, sembreranno mazzi diversi ogni volta, in base a cosa gli darà la Dea Bendata. Ah, il fascino del vecchio Rock: Royal Porkarot che fanno poco di tutto, e niente bene.
Sigarda è un incubo per loro, è una carta che da sola ribalta le partite. Cacciatore di Demoni non è il massimo contro chi gioca Mortai di Mizzium e creature con abilità “Enter the Battlefield”, ma sono una assicurazione sulla vita in più contro Olivia Voldaren. Inoltre gli tolgono l’unico out serio che hanno contro Sigarda, Nibbio Infernale  Forse esagero, ma non amo perdere senza poter toccare palla.

VS Zombie & Monored

2 Battitore di Ulvenwald
4 Cacciatore di Demoni
4 Centauro Guaritore
-2 Lupir Cuore d’Argento
-4 Rancore
-3 Ajani, Evocatore del Branco
-1 Arcangelo Sublime

GW ha creature nettamente superiori a questi due mazzi, e di conseguenza perde in 2 modi:  Zombie (o Monored) parte troppo veloce per essere fermato, o gli entrano troppi danni diretti (non importa che si tratti di Artista Sanguinario o spari) prima di tirare le cuoia.  La strategia giusta è quindi di cercare di non prendere troppi danni all’inizio, ma di menare con decisione non appena si ha un leggero vantaggio sul board. Ci sono eccezioni ed è corretto a volte giocare intorno a possibili rimozioni, ma in linea di massima temporeggiare troppo non aiuta. Tutte le carte post side interagiscono in questa direzione, rendendo un matchup inizialmente alla pari abbastanza favorevole.

VS GW aggro, mirror
2 Battitore di Ulvenwald
4 Cacciatore di Demoni
-4 Rancore
-2 Ajani, Evocatore del Branco

Contro le versioni più aggressive Centauro Guaritore ha i suoi meriti, ma il mirror vero è una gara è a chi fa il Manzo più instoppabile per primo. Vincere il dado conta tanto, purtroppo. L’unico consiglio che posso dare è di Gestire i vostri Talismani di Selesnya con saggezza, per quanta saggezza possa esserci in partite che spesso non superano il sesto turno. Un’ottima “tech” da side è Eroe Intrepido, che ha anche applicazioni in altri matchup come contro Reanimator, ma forse è troppo limitata per meritarsi spazio.

E per questa settimana è tutto.
Alla prossima,
Will